Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 3739 af 10246
Afsender Dato Modtager
Luigi Moneti [+]

Afsendersted

Rom

16.4.1825 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

Rom

Modtagerinfo

Ingen udskrift.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original

Scandaglio approssimativo del Lavoro da’ eseguirsi p inalzare la Croce nella Piazza de’ Cappuccini

=== Lavoro di Scalpellino ===

Dovrà farsi il Primo Zoccolo di Travertino, p il Piedistallo di detta Croce longo P. 5 1/4 largco. P. 5 1/4 alto 1½ con sua Celle piana, e Posamento  
Altro Zoccolo sopra il medesimo di due pezzi di Marmo longco. P. 5. largco. P. 5. alto. P. 1. con sua Celle, e Posamento  
Dovrà rifusarsi, e allustrarsi il Rocchio di Cipollino, che formar deve il Piedistallo sudetto, ricavandovi nella parte inferiore di esso la Gola, e nella parte superiore il Listello con Gascio, che formerà il Pieduccio della Croce, indi le si farà un foro nel mezzo longo circa P. 4. con Canna, e Smeriglio p piantarvi la sunomata Croce
Si faranno due buchi passatori nel Primo, e secondo Zoccolo, non che al Rocchio di Cipollino p porvi due Perni di ferro quadro, onde tenere uniti i Zoccoli, col Rocchio sudetto.  
Due Perni di ferro longci. l’uno P. 2½ grossi oncie 3. di peso assieme circa libe. 90 e s’impiomberanno nei descritti Buchi  
Lo Scalpellino dovrà assistere il Muratore nel porre in opera tutto il sudescritto Lavoro, e dovrà farsi la necessaria armatura p Forare l’anziadetto Rocchio di Cipollino  
Il sudescritto Lavoro ammonterà alla somma di circa…...................................., 134:00

=== Lavoro di Muratore ===

Si porranno in opera, e mureranno i due Zoccoli sudi. con Muro sotto di Tevolozza alto. P. 2½, assistendo lo Scalpellino p. porre i detti Zoccoli al suo punto  
Selicata Bastardona in Calce da farsi attorno il Piedistallo della Croce con Selci vecchi del Mro. longco. P. 18. largca. P. 18. intelarata di Guide, con defalco dell’Area occupata dal Primo Zoccolo  
Armatura di legname p il Tiro, onde alzare il Rocchio sudetto, e situarlo sopra i Zoccoli, composta con Candele doppie in piedi inganassate, e Traversone di Cordicella con necessarj Saettoni, segue il Tiro in quinto con Argani, e Canapi adattati a sostenere l’indicato Rocchio di Peso libe 7300  
Altro Tiro p alzare, e porre in opera la Croce  
Il notato Lavoro ascenderà alla Somma di circa…............................................., 49:00

=== Lavoro di Fabbro ===

Si metteranno due Viere di Bandone grosso di ferro saldate a Rame, ed inverni-  
Da riportarsi , 183:00
Riporto, 183:00
ciate una alla cima della Croce, e l’altra sopra il Pieduccio del Rocchio di Cipollino che forma Piedistallo, e ciò p evitare che l’Acque pluviali infradicino la detta Croce, come ancora vi occorrono due Sbranche di ferro Verga longhe l’una P. 2. incastrate e chiodate nella Crociata, che assieme si valuta il tutto circa…...................................................................................................................., 6:00
Totale…........................................................................................................, 189:00


Ch’è quanto [X] Roma li 16. Aprile 1825

Luigi Moneti Ingre Pontificio

[På brevets bagside er skrevet følgende med anden hånd:]

Baronei D’Este

20 Aprile 1825 = Tutto è conchiuso: S. Francesco è con gran Santo. Saremo quattro Benefattori. Il Cav. Tovalsen Benefattore s’incarica dell’esecuzione col il Rmo Micara tutto intenderà da esso, che di più dirigerà, e farà eseguire.
 
20 Aprile 1825 =


Monsigr Lancellotti
Presidente delle Strade
Tutto è concluso. Quattro saremo i Benefattori, e di più il Sigr. Cav. Tovalsen dirigeà, e farà eseguire il tutto: onde non occorre che l’Ingegniere “Monetti”: passi da me Mercoldi
Arkivplacering
m10 1825, nr. 49
Sidst opdateret 10.05.2011 Print