Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 9050 af 9982
Afsender Dato Modtager
Helena Poninska [+]

Afsendersted

Lviv

7.4.1843 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

København

Modtagerinfo

Ingen udskrift.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original

Rispettabilissimo Signor Comendatore!

Temendo che l’indugio che ho messo per cagione d’un’ assenza,a ringraziarla del bellissimo bassorilievo mandatomi da lei, non le faccia dubitare della mia riconoscenza ho premura di metter a profitto i primi momenti che ho alla mia disposizione per dirle che mi è d’un sommo sollievo il veder quanto degnamente ella ha rappresentato i carissimi figli ed angeli miei; e quanto grandemente è stata trattata la più gran sventura che si provar possa!!! – Confesso con profonda gratitudine che mi consola al possibile il veder perpetuare in tal modo la rimembranza di quei che mi furono più cari in terra e di cui le virtù duravano troppo poco per il bene dell’umanità e la mia felicità. Ho messo qui in esposizione al profitto dei poveri questo monumento. Gli Arci-duci e tutti l’hanno ammirato, e trovato con mi sopratutto all’ Angelo e l’angelica vergine una celeste e sublime espressione, che risplende anche nell’affanno dell’infelice madre. Ricevi Signor Comendatore i miei più teneri ringraziamenti e mi permetti l’idea lusinghiera che aveva la bontà di giungere un sentimento di amichevole simpatia all’ immortale genio suo. – Sarei più consolata ‘ancora’ se queste nemiche macchie non fossero venute sul bel viso del mio primo genito! facendomi pensar che per me sino nella più mesta consolazione deve trovarsi una nuova cagione di pena, ma in questo ancora viene la di lei bontà a cancellar questa dolorosa impressione avendomi promesso un busto dell’ amatissimo figlio di cui è macchiato il bel sembiante. Mi favorisca il cielo ad ottenerlo quanto prima che collocato nella mia privilegiata stanza nel santuario di miei più preziosi ricordi mi sara doppiamente caro. Lo riverirò come’ un inestimabile sua rimembranza ed amato ritratto. Essendomi questo bustino graziosamente promesso questa primavera la supplico di mandarmelo quando sarà finito per mezzo del duca Torlonia di cui mi è conosciuta l’amabile esatezza e che melo fara tener qui senza alcun indugio. – Raccomandatomi al benevole ricordo del Signor Comendatore ho l’onor d’assicurarlo della mia più perfetta e sincera considerazione, riconoscenza ed ammirazione

Elena Pr:sa Poninska

Leopoli 7. Aprile
1843.

La mia figlia sposa del principe Adamo Lubomirski e già madre di due fanciulli; anche’l figlio mio Calisto qui presente mi domandono d’esprimergli i loro ossequi.

Arkivplacering
m25 1843, nr. 15
Sidst opdateret 10.05.2011 Print