Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 4329 af 10246
Afsender Dato Modtager
Giovanni Domenico Anguillesi [+]

Afsendersted

Pisa

Efter 2.11.1827 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår ikke direkte af brevet, men da Anguillesi omtaler d. 2.11. og et forudgående dateret brev af 15.10.1827, må dette brev ligge senere end 2. november 1827.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

Rom

Modtagerinfo

Ingen udskrift.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original

Pregiatismo: Sigre: Cavaliere


Finalmente si sono restituiti in questa città gl’Individui componenti La Commissione pel Monumento Vaccà; ed io non ho perduto un momento di tempo p adunarla, conforme si è realmente adunata jeri. In questa occasione ho posto sotto gli occhi di quei Signori il piccolo Disegno di d:o monumento da Lei tracciato, il quale è piaciuto a tutti al più alto segno, a tutti è paruto benissimo ideato e di ottimo gusto nel suo insieme, e quanto al particolare concernente il bellissimo basso-rilievo, è stato esso lodato ed ammirato fino all’entusiasmo. E che ? Anche in pochi tratti di Lapis non dovea egli riconoscersi il genio d’un Alberto Thorvaldson ?

Tutta questa città arde ora di vivo desiderio di veder L’opera ultimata e collocata nella fabbrica impareggiabile del nostro Camposanto. La grande cerimonia funebre del di 2. Novembre si eseguisce annualmente in questo insigne Locale. Tra due o tremila persone che vi si aggiravano in tal circostanza, pochissimi erano coloro che non indicassero col dito il Luogo che tra non molto esser dee fregiato dal Deposito d’un uomo insigne, Lavorato da altro uomo insigne, e i nomi di Vaccà e di Thorvaldson passavano di bocca in bocca fra quella immensa folla di curiosi divoti.

Si stanno attendendo Le modanature a guida dello Scarpellino, che Ella prometta colla pregiata sua de’ 6. otte: caduto, quali si compiacerà, più presto che Le sarà possibile, mandare alla direzione del Sigre: Conte Franco. Mastiani, o anche alla mia stessa, se le piace, con una contro-sopraccarta: = Al Sigre: Pietro Querci, Ministro della Posta delle Lettere. = Pisa =

Credo che il Sigre: Nistri Le avrà lasciato un piccolo ritratto del Vaccà, in rame, o in Litografia, che siasi, giacche non bene L’ho presente. Esso è rassomigliante assai. Sono p altro assicurato che La Vedova dell’illustre Defunto ha il progetto di spedirle costà un ritratto in gesso di grandezza naturale, su cui Essa crede che potrà Ella dare maggior rassomiglianza alla Effigie di suo marito che deve ornore il Sarcofago.

Questo è quanto ho L’onore di significarle in nome della summentovata Commissione, ed in aumento dell’altra mia de’ 15. Ottobre; e pieno nel mio particolare della più alta stima ed ammirazione p la impareggiabile di Lei persona, passo al vantaggio di protestarmele

Devmo. Obblmo. Servitore
G. Anguillesi
Segretrio: della
Commiss.

Arkivplacering
m12 1827, nr. 160
Sidst opdateret 21.02.2015 Print