The Thorvaldsens Museum Archives

 
No. 1933 of 10246
Sender Date Recipient
Giovanni Battista Sommariva [+]

Sender’s Location

Paris

Information on sender

Spor af rødt segl.
Poststempel: 3LVG[LIO]

15.6.1818 [+]

Dating based on

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Recipient’s Location

Rom

Information on recipient

Udskrift: A Monsieur / Mons.r Thorvaldsen / Sculpteur trés-célébre a / Rome / Via Sistina No 50 / Palazzo Tomati

Abstract

Sommariva writes to Thorvaldsen because he fears that his previous letter has been lost. He asks about Thorvaldsen’s health, and although he would like to know how the marble version of the frieze Alexander the Great’s Entry into Babylon, cf. A505, is progressing, he advises Thorvaldsen not to work too hard for the sake of his health. He hopes to be able to spend the winter in Rome and asks how things are going with Girometti’s miniature portrait.

See Original [Translation]

Amico Pregiatissimo e Carissimo

Parigi 15. Giugno 1818.

Ebbi il piacere di dargli mie nuove da Firenze li 31. marzo prossimo passato. Non osai di incomodarLa posteriormente, sebbene ne avessi sempre il desiderio, giacchè stavo aspettando qualche sua notizia. Ma due mesi e mezzo ora scorsi senza aver il piacere di riscontro mi fano temere che sia andata forse smarita tale mia Lettera. Ansioso all’ estremo di avere sue notizie, mio buon amico, lo prego di scusarmi, se lo disturbo un momento. Le mie sono eccellenti, godendo finora di un ottima Salute.
Non le domando se sia occupato dietro alla superba nostra opera, giacchè anzi io credo che dourei domandarli di non travagliarvi troppo a danno della preziosa di Lei Salute, che amo, e tengo a cuore più d’ogni altra cosa al mondo.
Io hò sempre il progetto di venir a passar l’Inverno prossimo ancora in Italia; ma non posso ancora stabilire se dovrò restare alla mia Villa, ed a Milano, o se potrò anche spingere il viaggio fino a Roma. Quello che devo sapere ci è, che in qualonque sito, ed in qualonque tempo mi trovi, sarò sempre – sempre dell’ottimo, e cordiale mio buon amico Tutto Suo Affettuossimo Obbligatissimo Servitore

G.B. Sommariva.

P.S. Le Signore Lucas mi pregano di farle mille complimenti. Mille Saluti a nostri Amici. Come và il mio Ritratto in Cameo ?

Archival Reference
m5 1818, nr. 40
Other references

  • Lucia Pirzio Biroli Stefanelli: Le opere di Thorvaldsen nella glittica romana dell’Ottocento, in: Thorvaldsen: l’ ambiente, l’influsso, il mito, edits. Patrick Kragelund & Mogens Nykjaer, Roma 1991, 2 Analecta romana instituti danici. Supplementum; 18, p. 96
  • Gabriella Tassinari: Incisori in pietre dure e collezionisti a Milano nel primo ottocento: il caso di Antonio Berini e Giovanni Battista Sommariva, in: Le gemme incise nel Settecento e Ottocento: continuità della tradizione classica (atti del convegno di studio, Udine, 26 settembre 1998), Roma 2006, p. 30

Last updated 14.08.2020 Print