The Thorvaldsens Museum Archives

 
No. 8884 of 10246
Sender Date Recipient
Francesco Orzalesi [+]

Sender’s Location

Firenze

Information on sender

Grønt segl med prikmønster.

9.9.1841 [+]

Dating based on

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Recipient’s Location

Rom

Information on recipient

Udskrift: All’ Illmo e Celebratissimo Scultore / Sig: Cav: Com: Professore Esimio Tordwal-/sen / Roma

Abstract

The commentary for this letter is not available at the moment.

See Original

Illmo Sig. Cav. Com. Tordwalsen

Con sommo dolore appresi dopo la sua partenza da questa Capitale, che VS: Illma aveva avuto l’intenzione di recarmi l’onore di una sua visita Domenica scorsa, cosa non mai abbastantemente desiderata, e da me non meritata per alcun rapporto; ma oh mia disgrazia! mancava io dalla Città in quei giorni appunto che la rispettabile Persona del Luminare dell’ Arte onoravala; essendo io occupato a sistemarmi uno Studio fuori della Porta a Prato, già da qualchè tempo incominciato. Sapeva io pure essere in Toscana rivolto il Celebratissimo Sig. Com. Tordwalsen, che la fama non tace sul moto dei Grandi, ma ne ignorai il fulgidissimo arrivo; solo per mio cordoglio ne scoprii la partenza, che mi hà involato l’occasione di potermeli prostrare dinanzi, e come un nume adorarlo. Le attestazioni di Stima, e rispetto non meno che gl’Encomi non mai abbastanza ripetuti all’impareggiabil merito, da un meschinissimo Artistuccio come io sono nulla vogliono il só dopo gli omaggi che tutto il Mondo invidamente tributa alla Gigantesca, e Perenne reputazione dell’Esimio, ed Unico Artista – ma pure mi lusinga il credere, che le’ Espansioni giuste, e sincera di un Cuore anche il più meschino non debbano essere discare, a chi di tanti Meriti è adorno – da tal fiducia pertanto hò ardito in supplemento della mia assenza vergare questa righe. Mi spiace assai che in questa fausta circostanza mi è sfuggita pure l’occasione di mostrare a VS: Illma un mio figlio di anni 10. che coltivo nell’Arte, e che dà segni vistosi di liete speranze; Potesse egli essere in Roma, e soldo gli Auspicci venerandi dell’Inclito Professore Tordewalsen! Voglio lusingarmi che ciò un dì possa accadere, ed in questa speme rassegno la mia piu alta stima, e rispettoso Ossequio unitamente al desiderio dei veneratissima Comandi di VS: Illma, nel’attesa dei quali hò il grande onore di segnarmi
Di VS: Illma

Firenze 9. Settembre 1841.
Dal mio Studio in via Borgo-Ognissanti
No: 3951 in faccia al Palazzo Murat
ora Albergo Baldi

Umilissimo Dovm:, Obbmo Servitore
Francesco Orzalesi.

Archival Reference
m24 1841, nr. 43
Last updated 10.05.2011 Print