The Thorvaldsens Museum Archives

 
No. 4135 of 10244
Sender Date Recipient
Michael van Lint [+]

Sender’s Location

Pisa

Information on sender

Rødt segl med utydeligt præg.
Poststemplet: PISA samt 12FEBRAJO

12.2.1827 [+]

Dating based on

Dateringen fremgår delvist af brevets poststempler og delvis af brevindholdet, der hænger sammen med bestillingen af Vacca-monumentet i 1827.

Bertel Thorvaldsen [+]

Recipient’s Location

Rom

Information on recipient

Udskrift: Al Celebre Scultore il / Sig:re Sig:re Prone Colmo il / Sig:re Torvalsen – / Roma.

Abstract

The commentary for this letter is not available at the moment.

See Original

Signor Torvalsen Stimatissimo

La fortuna che ebbi di conoscerla quando mi onorò nel mio Studio in Pisa, mi fa coraggioso a dimandarle un favore che spero ottenere dal suo bel cuore.
Il Magistrato Pisani per il quale esegui due Fame l’Arme del Sovrano e gli Emblemi di Pisa sulla Facciata del Palazzo Pretorio, volendo erigere un Monumento al Celebre Vaccà, ne ordinarono i Disegni, un comando Sovrano ne impedi al Magistrato l’Esecuzione, ma la gratitudine dei Pisani si uni in Firme proporsionate alla loro possibilità, e volendo onorare questo Concittadino proposero il Monumento al vostro Celebre Scarpello, non calcolando che le Firme non possono corrispondere a soddisfare il merito Eccellente.
Io ho due Monumenti nel Camposanto uno del Conte Marulli dovè ad alto rilievo il Genio delle Belle Lettere corona tre Libri Scritti dal Defunto l’altro della Contessa Sciuolof con due Figure Colossali di rilievo coi ritratti della Figlia in atto di pregar per la Madre che piange di piede appoggiata su l’Urna delli Scipioni ove giace la Figlia in atto di mansuetudine, ho scolpita le tre Virtù teologali sull’Urna. Un terzo ne metto in Opera al Camposanto Suburbano al Marchese Spinola, con la Religione Cattolica sedente su di una Piramide tronca di natural proporzione.
Rarissime sono le opere in Pisa a segni, che non avendo nella da fare, il Sovrano mi concesse di eseguire in Marmo i Ritratti di lui e del Defunto Padre; come ho fatto il ritratto di Vaccà, avendone il modello fatto la prima volta per un Inglese da lui guarito, contando di porlo sull’Urna del suo Monumento del quale ho gia eseguito il Bozzetto. Sò che lei usò la generosità al Sigre Rauch rinunziandole il Monumento della Regina di Prussia, se lei volesse propormi ai Signori Pisani per sfuggire un Concorso come aveano determinato, prima che a lei Scrivessero; e come farò se lei ci renunzia attesa la piccola somma che potranno raccorre dalle Firme. Io sono aggravato da 7. Figliuoli il maggiore dei quali di 17. anni, che e gia iniziato nella Scultura; non potrà terminare i suoi Studi dovendomi servire di Sbozzatore con un altro Giovane che pago, e che ha Famiglia ancor lui.
Io le sarò Gratissimo se mi proporrà, e mi darò tutta la premura di fare gli studi necessari e farà il Possibile, acciò non si penta di avermi proposto, e le faro vedere il disegno fatto punendolo alle savie sue correzioni.
Dunque veda di ajutare un povero Artista è in un Paese dove le opere sono si mal pagate, e rarissimo, dunque spero nella sua bontà che vorrà soccorrermi in attenzione di riposta. E con la dovuta Stima e Rispetto mi confermo

Michele Wan=lint

Archival Reference
m12 1827, nr. 161
Subjects
Funerary Monument to Vaccà Berlinghieri
Last updated 16.05.2011 Print