Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 2490 af 10239
Afsender Dato Modtager
Lorenzo Re [+]

Afsendersted

Rom

Afsenderinfo

Rester fra et rødt laksegl.

4.1.1820 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

København

Modtagerinfo

Udskrift: Al Chiarissimo Signore / Il Sigr. Cavaliere Alberto Thorwaldsen / celeberrismo Scultore / Copenhague

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original

Roma 4. Genno. 1820.

Cmo Amico

Le LL AA RR il Principe e la Principessa di Danimarca sono in Roma da qualche giorno; partono dopo domani per Napoli, e saranno qui di ritorno fra due mesi. Se voi eravate in Roma, ero io sicuro di aver l’onore d’essere il loro Antiquario subito: un intrigo grande era preparato per metterci Nibbj, quel tale, che nel vostro Studio, invece di mostrar i vostri lavori al Granduca di Russia, lo condusse ad osservare il Camino di Moglia. Intanto però il Principe non ha preso nessuno, e si riserva a veder le cose in dettaglio al suo ritorno. Il buon vostro amico Sigr. Baron di Schubat è impegnatissimo per me: mi ha anzi jeri sera procurato l’onore, di prestarmi alle Loro Altezze, unitamente alla più alta nobilità. Il Principe mi ha parlato tre volte colla più grande amabilità, e mi ha detto, che al suo ritorno vuol profittare della mia conoscenza. Il Sigr. Barone spingerà l’affare, quando sarà in Napoli: peraltro io avrei bisogno di un tratto grande della vostra amicizia, per cui vi faccio questa preghiera. Il Principe sa che siamo amici; voi dovreste scrivere una lettera al medesimo; diretta a Napoli, nella quale dovreste raccomandarmi, e propormi per Antiquario in Roma. Potreste dire che io sono Professore pubblico di Antiquaria nell’Università, che sono nello stesso tempo mezzo Artista, e conoscitore delle Arti, che l’Imperatore, il Re di Napoli, l’Arciduca Palatino, il Principe Ereditario di Napoli, sono stati da me condotti alla visita de’ Monumenti, de’ Musei, e delle Gallerie, che Voi mi conoscete da tanti anni pp. Oggi ungete quello che l’Amicizia vi suggerivà per favorire un Amico. Scusate se vi do questo tedio, e se vi prescrivo quello che dovete scrivere in mio favore. I titoli, e i Personaggi fanno molto in simili circostanze. A me farebbe un danno immenso, se non potessi riuscire in questo impegno. Caro Thorwaldsen fatemi questo piacere: anche il Barone Schubat è di questo sentimento Una vostra lettera decide il tutto: pensate però che da Coppenhagen a Napoli ci corrono molte miglia, e perciò, che converrebbe farla subito questa lettera.
Se poi poteste fare, che sul vostro rapporto in mio favore il Re stesso, o il Ministro scrivesse anche per me. ma questi son sogni. Addio, Cmo Amico, mi congratulo con voi degli onori ricevuti sempre al dizotto del vostro merito; tornate presto con noi: amatemi e credetimi uno de’ vostri più veri e sinceri Amici. Buon capo d’anno.

Affmo. Amico. e Sre

Professore Lorenzo Re.

4. Fontane No. 140.

Arkivplacering
m6 1820, nr. 2
Sidst opdateret 10.05.2011 Print