Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 6713 af 10225
Afsender Dato Modtager
Innocenzo Fraccaroli [+]

Afsendersted

Verona

Afsenderinfo

Brevet har været forseglet, muligvis voks.
Poststemplet: “ROMA 6 LUG. 1835” samt et utydeligt rødt stempel: ”[XXXX] [XXXX] [XX]LUG[X]”

30.6.1835 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

Rom

Modtagerinfo

Udskrift: All’ Egregio Signore / Il Sig. Commre Alberto Thorwaldsen / Statuario Insigne / Roma.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original

Egregio Signore

I tanti favori ch’Ella Sig. Cav. mi ha impartiti per tutto il tempo della dimora che ho fatta in cotesta Capitale, mi fanno ardito a scriverle questa mia assicurandomi, che non Le giungerà disaggradevole giacchè Le annunzia quel buono andamento delle cose mie, cui Ella mi desiderava tanto di cuore.

I miei lavori adunque che ho ritirati a Verona sani e salvi senza dazio, visite –- esposti che furono piacquero bastantemente ed ogn’uno dei miei Mecenati, per cui io non dubito più di eseguire in marmo il mio Achille, essendo oggi mai complettata la somma dei denari che occorre per simile operazione, ed essendo ancora stato ordinato a Carrara per questo effetto, il necessario masso di marmo. La statuina poi dell’Innocenza, malgrado la macchia che porta, nonchè di essere da ultimare, io l’ho venduta, e con quell’onore che richiede l’arte statuaria per sa stessa tanto nobile. Il Sig. Cte Antonio Erbisti Veronese ne fu il compratore; ciò sia di vergogna a quel tale, che me l’aveva ordinata, e che abbandonò poi ogni pensiere subitochè intese il fabisogno delle semplici spese.

La vendita di questa statua, che dovrò terminare quanto prima, mi protrae la mia andata a Milano così alla fine del mese di settembre prossm. venturo.

Ora, Pregiatiss. Cav., io sarei a pregarla caldamente di una grazia, che volesse farni l’onore di riscontrarmi questa mia parlandomi qualche parola intorno la statuina dell’Innocenza sopradetta, essendo questo il desiderio vivissimo di un Signore Mio Mecenate, che vuole farmi vantaggio scrivendo una riga intorno questa statua medesima.

Nella sicurezza ch’Ella vorrà unire ai tanti favori che m’ha fatti anca il presente, Le anticipo i miei più vivi ringraziamenti, e passo a protestarmi pieno di stima e di venerazione

  Di Lei Egregio Signore
Verona ultimo Giugno 1835  
  Umiliss. Divotiss. Gentiss. Servitore
Farà l’indirizzo ferma in posta. Innocenzio Fraccaroli


Arkivplacering
m20 1835, nr. 49
Sidst opdateret 10.05.2011 Print