Arkivet, Thorvaldsens Museum

 
No. 3748 af 10185
Afsender Dato Modtager
Giovanni Battista Sommariva [+]

Afsendersted

Paris

Afsenderinfo

Spor af rødt laksegl.

11.6.1825 [+]

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Bertel Thorvaldsen [+]

Modtagersted

Rom

Modtagerinfo

Udskrift: A Monsieur / Mons.r Le Chev.r Thorvaldsen / Conseiller de S.M. Danois && / Sculpteur tres celebre a / Rome / a son atelier / Place Barberini.
Poststemplet: ”[XXX]É PARIS” og “23 GIVGNO”.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Se original [Translation]

Sig.r Cavalr Stimatis.mo ed Amico Carismo

Parigi Li 11. Giugno 1825.

Il giorno prima della mia partenza da Milano ebbi il vivo piacere di riccevere alla fine una Lettera da cod.to S.r De Sanctis, che mi anonciava d’aver messo in corso una gran parte dei Pezzi del nostro Trionfo. Non poteva giongermi notizia più grata; e potrei dire che ha allegerito un poco la mia Gotta, che mi tormentava già da qualche tempo allo Stomaco, trovatomi inchiodato a Letto allorchè vennero alla mia Villa del Lago ad onorarmi il Gran Duca di Toscana, il Duca di Modena, e poi anche il Rè, La Regina, il Principe di Salerno, la di Lui Sposa etc. Basta, ora comincio ad essere contento. Il Viaggio invece di pregiudicarmi, come si temeva, mi hà anzi giovato: E l’idea soddisfacente, che presto potrò possedere, non solo il rimanente del Freggio imortale, ma anche l’imortale di Lui Autore, mi anima, mi incoragisce a vivere e mi fà forse essere indiscreto per abreviarme il tempo, e per pregarla ad indicarmi l’epoca, giacchè non vorrei trovarmi assente, anzi vorrei disporre le cose mie d’avanzo in modo da essere libero, onde godere pienamente della tanto desiderata di Lei Compagnia.
Ebbi Lettera da S.A.R. il nostro buon Principe Christian, in cui fra l’altre cose mi raccomanda un Pittore paesaggista M.r Muïller membro della nostra Academia, che viene in Italia, e che parcorendo i Bordi del Lago di Como farà uno Schizzo della nostra Villa, onde poi comporne un quadro per ordine della stessa A.S.R. Essa poi si ralegra meco per essere presto al possesso dell’ unica opera superiore a quanto si conosce in Scultura.

Voglio lusingarmi, che presto aurò il piacere di riccevere le care di Lei nuove: Egli è sì longo tempo, che ne sono privo! Mille cose cordiali alli degni di Lei Allievi, specialmente ai bravi Tenerani, e Freund, che si occupano, io spero, delle opere affidate al Loro Talento, Zelo, ed amicizia.
Mi permeta di abbracciarlo, stringerlo al mio Seno, e ripettermi a tutte prove qual sono

Tutto Suo Serre, ed Amico
C Sommariva

Arkivplacering
m10 1825, nr. 68
Sidst opdateret 10.05.2011 Print