The Thorvaldsens Museum Archives

 
No. 5004 of 10243
Sender Date Recipient
Giuseppe Desantis [+]

Sender’s Location

Rom

Januar 1830 - februar 1831 [+]

Dating based on

Dateringen fremgår af regnskabet. Valadiers godkendelse af regnskabet nederst er dog fra 25.4.1831.

Bertel Thorvaldsen [+]

Recipient’s Location

Rom

Abstract

The commentary for this account is not available at the moment.

See Original

Da Gennajo 1830 a tutto Febbo. 1831

Conto e misura dei lavori ad uso di Ferraro fatti nell’occasione del nuovo deposito eretto della S.M. di Papa Pio VII, situato nella Basilica Vaticana nella parte interna della Chiesa dietro l’organo del coro, il tutto con ordine dell’Illmo Sige. Cavaliere Alberto Torwaldsen Commendatore ed al medesimo spettanti eseguiti sotta la direzione dell’Illmo Sige. Cavaliere Giuseppe Valadier Architetto Accademico, a proprio costo e fatture di Giuseppe, e Tommaso Fratelli Desantis Ferrari e sono come appresso

––––––––––––––––––––––––––––

–– E prima ––

Per aver fatto No. 12 T di quadro grosso oncia 1½ con suo T bollito di palmi 2 No. 6 da murare di palmi 7 8/12 e No. 6 da impiombare di palmi 5 7/12 di peso assieme libe: 461 consegnati al muratore––––––– ~
 
33.68

Speso per trasporto con tempo di due uomini ––––––– ~
A No. 6 di detti T nell’estremità di ¾ di ciascuno limati ed imbiancati con lima per poterli sostagnare dovendosi impiombare nel marmo con tempo di due uomini ––––––– ~
Per aver fatto due squadroni doppj di verga modella tirata, alla larghezza di ¼ con due inginocchiature a squadra per ciascheduno centinati a misura con quantità di bughi intersati lunghi ciascuno palmi 7 ¼ squadrati e consegnati per il nuovo telarore di legno dietro al suddo. deposito ––––––– ~
Per No. 60 chiodi nuovi limati per detti ––––––– ~
Per aver fatto No. 11 madrevite grosse
60
 
1.20
 
 
 
4.35
30
         
~ 6.45

di ferro bastardo da una parte con palette tonde di 1/6 e bughi con vite a ferro inginocchiate No. 6 di ¾ e No. 5 di 7/12 fattoci le sue mappe da impiombare e No. 11 Vitoni grossi con teste larghe spaccate tonde con madrevita a ferro tutte tirate con lima per poterle sostagnare consegnate per fermare il sudo. telarone ––––––– ~
Per aver fatto No. 5 sbranche di Verga grossa con due inginocchiature da una parte da chiodare, e dall’altra da impiombare lunga. palmo 1 ½ limate simili per sostagnarle, e consegnate per fermare il sudo. telarone con No. 15 Chiodi grossi per detta ––––––– ~
Per aver fatto No. 4 Cavicchie grosse con testa tonda, e madrevita a ferro

 
 
5.50
   
   
  2.15
         
7.65

con suoi galletti con riccio lunge: palmo ½ consegnate per il suddo: telarone ––––––– ~
Per aver fatto due campanelle tonde grosse bollite di diametro ½ pmo con occlij[?] bolliti e Gambo a vita a ferro e dati grossi limate, messe al sudo: telarone ––––––– ~
Per aver ricevuto No. 4 di dette madrevite aggiuntate con 1/3 di ferro nuovo a misura limate, e consegnate per il suddo: telarone ––––––– ~
– – A dì 5 Luglio – –
Per aver fatto No. 8 catene grosse di quadro oncie due e mezza con occhj bolliti da tutte due le parti lunga palmo 1 e larga palmi 11 ¾ l’una, formatori una giunta bollita per ciascheduna ringrossati li detti pezzi, e fatto No. 8 giunte bollite, e per fare
60
 
1.00
 
40
 
 
 
         
2.00

le de. catene con gran logoro di carbone ed ajuto di molti uomini e con No. 8 palettoni di bastardo di palmi 8 e alti suddetti palettoni non essendoci della suda. misura formatoci simile una giunta per ciascheduno bollita di peso assieme No. 2050 consegnate per detto Deposito ––––––– ~
Speso per trasporto di dette catene con tempo di due uomini ––––––– ~
Per aver fatto due architravi di ferro cerchione con grappe inginocchiate da ambo le parti lunga palmi 6 ½ l’uno di peso No. 49 ½ consegnati per il vano sopra la porta di detto impta. ––––––– ~
Per aver fatto No. 3 altri architravi nuovi di ferro simile con grappe da due parti uno lungo. palmi 6 ½

 
184.50
1.40
 
3.46½
 
         
189.36½

e due di palmi 7 ¾ li di. con No. 4 inginocchiature a staffa di peso assieme No. 83½ consegnati serviti uno sopra la da. porta; e due sopra la cassa di Pio VIII ––––––– ~
Per aver ricevuto No. otto sbranghe di verga, e di Cerchione delle sue, in più volte, alle dette rifattoci le grappe inginocchiate a misura in diversi luoghi, consegnate al muratore per il Basamento di dette deposito ––––––– ~
Per aver ricevuto No. sei sbranghe delle sue di ferro bastardo, scortate, e inginocchiate a misura con sue grappe, consegnate allo Scalpellino per le suddette ––––––– ~
– – A dì 20 detto – –
Per aver fatto No. Otto squadre di righettone grosso, lunghe pal-

5.84½
 
 
60
 
60
 
         
7.04½

mi 2½ l’una inginocchiate con bughi, smosciate, messe in opera alla Cassa di Pio VII ––––––– ~
Per aver fatto No. 10 pezzi di righetta grossa, larga, lunghi palmi 2¾ l’uno, con bughi interziati, messi in opera attorno alla suddetta Cassa ––––––– ~
Per No. 160 Chiodi nuovi, e tempo di due uomini per mettere li suddetti per il trasporto di detta cassa ––––––– ~
– – A dì 23. Luglio – –
Per aver fatto No. 16., Zeppe nuove grosse di quadro, lunghe palmo 1½ di peso libre 50 ½ consegnate, servite per inzeppare li palettoni delle Catene di detto deposito ––––––– ~
Per aver fatto due perni di quadro
2.40
 
2 ––
 
1.20
 
 
3.53½
         
9.13½

di ferro suo lunghi 7/12 con sue intacche, limati per sostagnarli, consegnati per il piantato di marmo in detti ––––––– ~
Per aver ricevuto No. 5 sbranghe di Cerchione delle sue scaldate, e inginocchiate a misura, con logro di Carbone, e tempo di due uomini ––––––– ~
– – A dì 11. Agosto – –
Per aver ricevuto No. 4., altre sbranghe delle sue di ferro Cerchione sbiegata in cortello, addrizzata a caldo con logro di Carbone, e tempo di uomini consegnata per detta ––––––– ~
Per aver ricevuto No. 4., sbranghe ci Verga delle sue, a due fattogli la grappa, e a due fattogli il perno tondo inginocchiato, e

20
 
1 ––
 
 
80
 
         
2.00

e consegnate per il sudo. ––––––– ~
Per No. 100 chiodi nuovi grossi con testa larga fatti a porta, consegnati per la tela del telarone dietro il detto Deposito ––––––– ~
– – A dì 25 detto – –
Per aver ricevuto No. sei sbranghe di Cerchione delle sue, No. tre stirate[?] a caldo ¼, e No. tre inginocchiate con logro di Carbone, e tempo di uomini ––––––– ~
– – A dì 25., Settembre – –
Per aver fatto No. 4., bandelloni grossi con occhj bulliti tirati, larghi, lunghi palmi 3., l’uno, con No. 5. bughi a cieca per ciascheduno con sue pere da piedi, contornati, limati, squadrati con lima, e fatto No. 4., gangani grossi a nodo di bastardo
40
 
1
 
 
90
 
 
 
         
2.30

da murare lunghi palmo 1., con spine grosse tondo ribattute, tutti attondati con lima a misura delle bandelle consegnate al falegname, servite per la nuova porta di metallo sotto il suddetto Deposito ––––––– ~
Per aver fatto No. 20 vitoni grossi a legno, con testa grande a cieca lung. 1/6, messa per le suddette bandelle ––––––– ~
Per aver ricevuto due di dette bandelle da capo di detta porta avendoci fatte le feritoje, le suddette tagliate a misura, e formatoci due crociate bullite di verga grossa con ale lunghe palmo 1¼ con pere contornate d’ambo le parti

 
5.40
 
1.60
 
 
         
7.00

con bughi a cieca, limate com lima, consegnato al falegname servite per la detta porta con No. 4., vite nuove grosse a legno con testa a cieca di 1/6 per detta ––––––– ~
– – A dì pmo Decembre – –
Per aver fatto una serratura nuova grossa a Cassetta da una voltata, e mezza, con corsarola grossa piana, la detta stragrande con telaro attorno riportato con ponticello ribattuto, con castelletto doppio, e molle, e Contromolle doppie a lumaca di acciaro, e con No. 2., Chiavi grosse trapanate con bottone, tornite, e mappa con scontri a meandro pieno, en con sua contropiastra a Cassetta simile

1.50
 
 
 
 
 
         
1.50

contornata a battente, riportata, tutta tirata a polimento con lima fina, e messa in opera di nuovo alla suddetta porta ––––––– ~
Per aver fatto due staffe di righetta inginocchiate con staffe bistondate, e palette tonde con bughi, tirate, pulite con lima fina, messse sopra la suda. ––––––– ~
Per aver fatto No. 16., Vite grosse a legno con teste a bottone lung. ¼ messe per fermare la suda. ––––––– ~
Per aver fatto No. due palettoni nuovi grossi piani, rinforzati composti sopra le piastre grosse Forgiate[?], con staffe, con perni piani ribattute

6 ––
 
40
 
80
 
         
7.20

e piastro contornate, e bughi per le Vite, con bottoni inginocchiati, con molle sotto d’acciaro lunghi palmi 2¼, e tirati a polimento con lima fina, e messe in opera di nuovo alla suddetta porta ––––––– ~
Per aver fatto due staffe con ale contornate, e bughi, e fatto due occhj a due grappe grossi di Righettone uno da impiombare, limate, e messe al suddetto ––––––– ~
Per avere fatto No. 16. Vite grosse a legno con testa a bottone lung. 1/6 messe in opera alli suddetti ––––––– ~
Per tempo di una giornata di due uomini per mettere, e incastrare di nuovo la sud-

 
2.40
 
40
 
0.40
         
3.20

-detta Serratura, e fare la bocchetta dal metallo, con bughi trapanati, e per mettere tutti li suddetti ferramenti ––––––– ~
– – A dì 10 Decembre – –
Per aver fatto un armatura di ferro, per costruire una Nicchia Intonacata attorno di materiale dell’altezza di palmi 19 ½, e colla larghezza di palmi 11 ¾ la suddetta composta di No. 3., pezzi uno che forma Nicchia superiore, e due altri pezzi laterali a guisa di due sportelloni da unirsi assieme la nicchia superiore è composta di un Architrave di ferro quadro grosso 6/60, con No. 3., squadre doppie bullite[?] d’ambo le parti, da un lato

1 ––
 
 
 
 
 
         
1.00

che forma fiancata di palmo 1 ¼, e dalla parte di fronte, che forma fascia attorno alla suddetta di 10/12 centinato a seconda dell’esagoma di detta Nicchia, e fattoci No. 6., asole piane negli angoli, per dove formano No. 3., archi a tutto sesto della larghezza di palmi 11 ¾ di quadro grosso simile, centinati a caldo a martello, con perni piani, e sue imposte, uno di detti più piccoli alla misura del vuoto di detta Nicchia, e con No. 4., altre asole centinate simili a degradazione del ventaglio, di ferro verga centinate a misura con No. 5., altre traverse di quadro, che formano Ventaglio, centinate simile da una parte, con due inginocchia-  

-ture a squadra fatte a caldo per dare forma fascia davanti, e fiancata lung[.] palmi 5 10/12 l’una tutto composto assieme con No. 76 bughi trapanati, e fermato al suo punto con quantità di perni a vita a ferro, e cavicchie ribattute. In Seguito alla suddetta Nicchia fattoci due telaroni di ferro quadro simile, alti ciascuno palmi 14, e larghi palmi 5 10/12, composti ciascuno con traverse da capo, a da piedi di tutto simile della medesima forma dell’Architrave della sopra detta Nicchia, con No. 4., asole piane per ciascheduno per dove formano No. 4., colonne in piedi di quadro simile per ciascuna, e con No. tre altre traverse  

in piedi simili ripartite nel vano di ciascuna lunghe simili, e No. Sei altre traverse di ferro piano, No. 4., poste in larghezza con due squadre inginocchiate per ciascuna a misura della Fascia, che gira attorno la detta Nicchia centinata a caldo lung. palmi 5 5/6, e due altre porte in diagonale, che collegano li quattro angoli di ciascun pezzo, e tutte le suddette traverse messe allè obbligate misure, con avere trapantato No. 160 bughi tondi di più misure, e tutta composta assieme con la medesima; quantità di Cavicchiole ribattate; é da considerarsi, che per lavorare la suddetta armatura, con gran scomodo, e tempo di  

una quantità di Uomini, e per dove unisce nel mezzo fattoci due staffe con suo imbocco fermate con cavicchie ribattute di peso assieme libre mille Centotrentanove, e consegnate per la Nicchia del suddetto Deposito ––––––– ~
Alla suddetta Armatura per maggiore solidità del materiale messoci attorno a tutta la sua estensione una fascia di righetta sottile lunga 1/6 sbugata con quantità di bughi, che assieme stende palmi 150., fermata la suddetta con No. 140 legature di filo di ferro grosso doppio rincotto con tempo di due giornate di No. 3., uomini ––––––– ~
Per aver fatto No. Sei Campanelloni tondi bulliti di diametro

 
199.27½
 
 
 
16.30
         
215.57½

½ palmo con occhj grossi a staffa ribattuti a caldo due per ciascheduno di detti pezzi, con tempo di due uomini ––––––– ~
Per aver fatto No. 19., occhj, grossi tondi, No. 12., a staffa, e No. 7., da impiombare, limati da sostagnarsi, messi in opera, e ribattuti con mazza, e martello alla detta armatura per dove fermano li braccioli di detta Nicchia, con tempo di due uomini ––––––– ~
Speso del proprio pel trasporto della suddetta con Carretta, e tempo di due uomini ––––––– ~
Per aver fatto No. 12., pezzi di verzella di diverse misure, tutta rincotta, che assieme stende palmi 65 consegnate allo stuccatore, servita per la detta Nicchia ––––––– ~

2.40
 
 
3.80
1.20
 
      3.25
10.65

Per No. 300 palmi di filo di ferro nuovo rincotto grosso consegnato al medesimo per la suddetta ––––––– ~
Per No. 90 pezzi di verzella simili lunghi ¾ con rivolti inginocchiati, rincotti, e consegnati allo stuccatore per la detta Nicchia ––––––– ~
– – A dì 24 Febraro 1831 – –
Per una sbranga di quadretto di 1/12 con rivolti tondi d’ambo le parti lunga palmo 1½ consegnata per il Zoccolo da piedi di detta Nicchia ––––––– ~
Per avere segato in opera con sega di lama di Orologio una staffa di ferro di uno spallinone, e No. 4., campanelloni da capo di detta Nicchia in opera simile

4.50
 
4.50
 
 
25
 
         
9.25

con tempo di due uomini ––––––– ~
Per aver fatto due occhj grossi da impiombare lung. palmo 1., messi per li due spallinoni di detta ––––––– ~
Per aver fatto No. 7., braccioli di quadro grosso 1/12 da una parte con rivolto, e dall’altra con grappa da impiombare lunghi di diverse misure di palmi 2., di peso libe. 19½ messi a misura delli bughi già fatti per fermare la suddetta ––––––– ~
Per tempo di una giornata di due Uomini in più volte per mettere li suddetti ––––––– ~
Per aver fatto No. 10 pezzi di verzella grossa di palmo 1 1/6 rincotta messa per collegare li stucchi di detti spalletoni ––––––– ~
50
 
30
 
 
1.46
50
 
      80
3.56


– Ristretto –

  ~ 3.56
9.25
10.65
215.57½
1.00
3.20
7.20
1.50
7.00
~ 258.93½
~ 2.30
2.00
9.13½
7.04½
189.36½
2.00
7.65
6.45
33.68
~ 259.62½
 

~ 259.62½
  258.93½
Totale ~ 518.56

[med Valadiers hånd:]
Valutato il presente Conto a Suoi giusti e ristretti prezzi ascènde alla Somma di Scudi Cinquecentodiecidotto 56 Mta Roma 25 Aprile 1831 – – – – – –

Dico 518.56 Mta C. Giuseppe Valadier Archo Accado




[med afsenderens hånd:]
Conto
spettante all Illmo Sige^. Cava-
lier Thorwaldsen Com-
mendatore


con

Giuseppe e Tommaso
Fratelli Desantis Ferrari

General Comment

Dette regnskab viser udgifterne til smedearbejdet i forbindelse med gravmælet for Pius 7. i Peterskirken, A142.
En oversigt over de samlede håndværkerudgifter til monumentet kan ses her.


Regnskabet er en del af en regnskabssamling, der omfatter Thorvaldsens værkstedsregnskaber for perioden 1822-1831.
En oversigt over alle enkeltdokumenterne i regnskabssamlingen kan ses via emneordet Regnskab No. 1, 1822-1831.
En samlet oversigt over alle Thorvaldsens kendte værkstedsregnskaber findes i referenceartiklen Værkstedsregnskaber.

Archival Reference
Regnskab No. 1, 1830-1831, nr. 162
Subjects
Account No. 1, 1822-1831 · Workshop Accounts
Persons
Giuseppe Valadier
Works
Last updated 18.11.2013 Print