21.8.1828

Afsender

Pietro Antonio Bienaimé

Afsendersted

Carrara

Afsenderinfo

Spor af afrevet laksegl. Brevet er stemplet “Carrara” og “25 Ago[sto]”.

Modtager

Bertel Thorvaldsen

Modtagersted

Rom

Modtagerinfo

Udskrift: “All Egregio Insigne Scultore / il Sigre Cavaliere Alberto / Torwaldson / Roma”

Dateringsbegrundelse

Dateringen fremgår af brevet.

Resumé

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Dokument

Stimatissmo: Sigre: Cavaliere   Carrara 21. Agosto 1828.


Avendo più volte scritto a mio Fratello di organizare il denaro di quei cinque ultimi blochi di marmo ordinario spediti fino dal mese di Genajo 1827 per commissione di vostra SignoriaI per parte di mio fratello, io non sò come possa demeritare tanto disprezzo dal mio fratello raporto alli marmi mi scrive di tutto mi parla, fuor chè di ralizare il danaro, tempo fà mi ricusò di pagare una Cambiale, e hò subito il protesto, e mi averti che li marmi erano cattivi, io non sò come possono aver fatto questo cambiamento nel tragitare il mare, e mi diceva che era necessario un ribasso del prezzo, io mi sono oposto, acciò, facendoli conosere, che sono pezzi grandi è che vi sono molto spese, e lui in risposta si protestò di non più parlarmi dei marmi, ora poi trovandomi a una grande necessita mi volgo alla bontà di vostra Signoria acciò si degni di socorrermi con autorizioni di una cambiale del costo dei detti marmi, la necessita e tale che glieli cedo a mezzo paolo di meno il palmo cioè a paoli sei, è mezzo, sicuro della di lei premura, e b[o]ntà per non farmi svistare, e pregandolo che per parte di mio fratello degnarsi a darmene contezza.

Li chiedo mille scuse di tanto incomodo, è li anticipo li miei più vivi ringraziamenti di tanto incomodo che li reco.

Rapporto al Salvatore aspetta le sue ultime correzioni, mentre alla fine di 8bre prossimo fò conto di lasiarlo riserbandomi il suo desiderato arrivo, già che sento vociferare che avremo questo grande onnore di vedere il Sovrano di tutte le arti belle in Carrara, e non posso fare di meno di lagnarmi con mio fratello di non metermi a parte di si desiderata, e bella fortuna, intanto Sigre Cavaliere agradisca ben di quore tutta la mia servitù, e sempre con racommandarli di ai utarmi con li Apostoli, che dal canto mio farò ogni bene possibile per bene contentarlo in tutti i rapporti, mentre passo con tutto il rispetto a rasegnarmi

di VS.

P.S. lo prego a volersi degnare
di asistere il mio figlio Angelo
nella carriera del onore e
dello studio giache a la fortuna
di essere allo studio di
si grande Uomo come VSria:

Umismo. e Obbgmo Servitore
Pietro Bienaimé.

Arkivplacering

m13 1828, nr. 87

Thiele

Brevet er omtalt med et kort citat i Thiele III, p. 344.

Emneord

Personer

Værker

A82 Kristus, 1821, inv.nr. A82

Kommentarer

  1. Maria Beatrice Ricciarda d’Este.

Sidst opdateret 10.05.2011