The Thorvaldsens Museum Archives

 
No. 4340 of 10185
Sender Date Recipient
Rosa de Angelis [+]

Sender’s Location

Antagelig Rom

Presumably 1828 [+]

Dating based on

Dateringsbegrundelsen er under udarbejdelse.

Bertel Thorvaldsen [+]

Recipient’s Location

Rom

Information on recipient

Udskrift: All’Illusmo Sig^r Sigr Pne Pne Colmo / Il Sigr^ Cavalier Torvalz

Abstract

The commentary for this letter is not available at the moment.

See Original

Stimatissimo Sig. Cavaliere

Rosa De Angelis, nel mentre che gli augura li felicissime feste, viene a pregarla come suo buon Padrone, & Prottettore, si l’Irata Sig’ Butti gli siano passate le sue ingiuste collere contro di me chi per fino mi ha screditata con la mia cognata, e Fratello caluniandomi di aver passata qualche Notte con il Sig’. Milla, la quel cosa in mezzo alle mie miserie mi tiene molta agitata, ed avvilita senza colpa. Perciò essendo venuta tuta in questa cosa dove mi ritrovo presentemente, e mi ha detto, che la Sig’. Buti, si vanta di avermi dato dieci Scudi, e li due Abiti, che strappò il Cane del defunto Sig’ Ridolfo; ed io gli giuro, e rigiuro di un aver ricevuto che soli venticinque pavoli, ora [x]da Sig’ Cavaliere di qual maniera io sono strapazzata, e vilipesa di tutte maniere, Lei conosce bastantemente le mie fatiche, se queste debbono essere le ricompense, dunque sono a supplicarla mio Signore di volersi degnare essere mediatore come Anima sensibile nelli miei bisogni di farmi soccorrere di quello che è giusto, e nulla pretendo di più, che non manco di già, e non manchero di pregare l’Altissimo per Lei indegnamente di tanto bene, che mi ha fatto, che perciò mi sono ardita di dirigermi come Vuomo di cuore ben fatto, e pregandola di scusarmi infinitamente con tutto il rispetto possibile mi protesto

Sua Uma Serva Rosa de Angelis

Archival Reference
m26 I, nr. 3
Last updated 23.02.2015 Print