Antagelig efter 1800

Sender

Giovanni Rostagni

Recipient

Bertel Thorvaldsen

Recipient’s Location

Rom

Information on recipient

Ingen udskrift.

Dating based on

Dateringsbegrundelsen er under udarbejdelse.

Abstract

Kommentarerne til dette brev er under udarbejdelse.

Document

Alle Eroiche

E sorprendenti Virtù del

Sempre Grande

L’Ill[usstrissi]mo Sig.[nor]e Cavaliere Tourhvalsen

L’um[ilissimo]o Dmo Obbmo Servitore Giovanni Rostagni offre la seguente

Canzona


Voi del Paese Italico
Se ritrovar volete
Un Grand’Eroe magnanimo
In Roma, il piè, volgete.

Mirate come amabile
Sfavilla i sguardi suoi,
Segni d’amor ch’esercita,
E che riserb’a Noi.

Chi di sì Nobil Animo
Le Grazie, non intese,
Egli piu che pregiabile
A tutti omai si rese.

Per lo gran mondo a spargere
I merti suoi sue lodi,
Corre la fama celere
Coi più vezzosi modi

Non è paragonabile
La sua gran Carità;
Il Zel, la fè invincibile,
L’amor, la sua Pietà.

Tourhvalsen o Illustrissimo
Col labbro veritiero
Rostagni fedelissimo,
Nò che non è primiero,

Cantar su corde Armoniche
L’immense tue virtù,
Ma che vorebbe accendersi
Degli altri assai di più;

Per dire che stanchevole
Nò, tù non fosti mai,
Togliesti e togl’i miseri
D’affanni pene, e guaj.

Tutti spirimentarono
Del tuo sensibil Core,
I Sentimenti Nobili
Col più sincero Amore.

Certo non è bastevole
Quanti canto, [xxx] ora,
Se per te sol cessarono
I mali di Pandora

Toouhvalsen Pietosissimo
Rostagni lo assicura
E a tutto il Mondo in faccia
Solennemente il giura

Ma un vate meschinissimo
Cantar che mai potrà
Campion più meritevole
Di te nò, non si dà.

Rostagni or fa silenzio,
e ti dirrò perché,
Cantar di lui i meriti
No, che non è da te.

In attestato di profonda, stima

venerazione e rispetto, di V.[ostra]S.[ignoria] Ill[ustrissi]ma

L’ume [xxx], e Servo

Giovanni Rostagni.

Archival Reference

m33, nr. 96

Last updated 19.09.2018